1 settembre

Se il primo dell’anno è una cittá metropolitana piena zeppa di propositi, il primo di settembre è una megalopoli con una quantitá spropositata di progetti, idee, desideri, cose da fare, cose da dire.

L’amore è quando qualcuno accudisce le tue debolezze in una fortezza.

Colla

Questo familiare senso di angoscia si attacca come colla, come il super attak sulle dita che lascia quella patina ruvida.

Quando hai troppe cose da dire è perché hai poche cose da fare.

E poi c’era Cassie, che aveva capito un po’ tutto della vita e di come vanno le cose in questo mondo di merda.

(via iamcreepradioactive)

Certe storie sono a distanza, nel senso che c’è sempre uno dei due che non caga l’altro.

La ginestra o il fiore del deserto

"Sono riuscito a vederti come se tu fossi lì solo per me, come se ti avessero inventata apposta per me, come se avessero costruito il tavolo perché così, là sotto, le nostre gambe potessero sfiorarsi, come se, all’epoca, vent’anni fa, avessero piantato la ginestra davanti al mio portone unicamente per noi due, prevedendo che sarebbe fiorita quando noi, vent’anni dopo, ci saremmo baciati e abbracciati davanti a lei."

“Leo, Leo, Leo! Per te l’amore significa stare accanto all’interruttore della felicità altrui. MA TU, DOVE SEI?”
— Emmi